automake ed autoconf

Luigi Rizzo rizzo a icir.org
Dom 24 Ott 2004 21:17:44 CEST


On Sun, Oct 24, 2004 at 08:05:41PM +0200, Stefano wrote:
> Il dom, 2004-10-24 alle 19:59, Luigi Rizzo ha scritto:
> 
> > > Ho una domanda da porvi che potra' sermbrarvi banale:
> > > vorrei creare dei file di Make utilizzando uno script di bootstrap che
> > > si appoggia su automake ed autoconf, ora lo script di bootstrap sotto
> > 
> > aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaarghhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
> > 
> > anatema anatema, l'escorcista chiamate un esorcista...
> 
> ? 

niente, personale opinione sul livello di aberrazione a cui
puo` giungere la mente umana. Autoconf, automake, libtool...
Il software che non dipende da 50 diverse librerie
si puo` costruire semplicemente richiedendo gmake come
prerequisito. Il resto (roba grafica
che legge i files di configurazione in XML in 38 lingue
e richiede la versione esatta al secondo decimale delle
50 librerie da cui dipende altrimenti non compila nemmeno)
tipicamente funziona solo su 1-2 architetture e quindi
tutta la complessita` di automake&friends e` sprecata.
Anche perche' essendo il sistema incomprensibile,
i files di configurazione sono sempre generati tramite
cut&paste senza capire quello che c'e' scritto.

Esempio: qualcuno sa che i commenti nei files .am
si possono scrivere con il cancelletto ? Ma siccome
l'esempio primo che tutti hanno copiato usava "dnl ..."
tutti giu` a scrivere commenti con "dnl..."

ciao
luigi



Maggiori informazioni sulla lista esperti