GEOM, mirror e controller SATA

Guido Falsi mad a madpilot.net
Lun 22 Ott 2007 23:47:22 CEST


Salve,

Negli ultmi giorni ho giocato un po' con GEOM, e in particolare col
mirror(avessi avuto ulteriore hardware avrei giocato anche con le
altre possibili combinazioni, comuqnue questa e' quella che piu'
mi interessava).

Ho pensato di mettere i dischi del mio piccolo server casalingo in
un gmirror e poi usare il comodo port sysutils/freebsd-snapshot per
tenere alcuni snapshot in caso volessi recuperare qualche file
cancellato(ne faccio solo uno al giorno, fino a 3. Quelli generati
ogni ora mi sembrano eccessivi).

Dopo tutti questi giochi(e le configurazioni che ho applicato poi
qui in casa) mi sono nate alcune curiosita':

Prima di tutto, secondo voi e' meglio avere i 2 dischi che partecipano
al mirror come master e slave sullo stesso canale ISE/ATA/SATA?
Oppure e' meglio avere ogni disco come master di un suo canale?

Personalmente sarei propenso a mettere un disco per canale, ma non
ho dati certi, qualcuno ha informazioi piu' precise? Su canali
separati avrebbero ognuno tutta la banda a disposizione, ma id ati
cosi' dovrebbero passare da un canale all'altro facendo lavorare
di piu' il resto della MoBo. Almeno credo, nons o bene come sono
strutturate le MoBo moderne.

Dare uan risposta certa alla seconda domanda credo sia molto piu'
difficile. Il mirror dovrebbe, a rigor di logica, migliorare un
pochino le prestazioni in lettura a spese di quelle in scrittura.
Ma gli snapshot? di quanto puo' influire avere degli snapshot
dormienti per giorni o settimane, che sono li tanto per averli nel
caso uno volesse recuperare dei file cancellati?

La mia teoria e' che anche nella peggiore delle ipotesi, non dovrebbe
esserci alcun peggioramento drammatico, salvo che nei casi limite
descritti nella documentazione degli snapshot. Come ho gia' chiesto,
avete altre teorie al riguardo? dati certi?

E' una pura curiosita' ma credo sia interessante.

-- 
Guido Falsi <mad a madpilot.net>


Maggiori informazioni sulla lista esperti