R: MySQL, Snapshot ed online backup

Gianluca Sordiglioni inzet a yahoo.com
Lun 23 Feb 2009 13:49:57 CET


Utilizzo da anni (quasi) la stessa soluzione nel senso che locko le tabelle e poi le copio. Per avere una seconda chance (nel caso dovessi cambiare architettura) oltre ai file binari utilizzo mysqldump che genera codice SQL su alcune tabelle veramente importanti del database tralasciando quelle che si possono ricostruire (vedi datawarehouse). Questo sul master. 
Sullo slave lo stesso. Ma degli slave se vuoi un backup sicuro non ci farei molto affidamento perché basta un problema stupido per far fermare la replicazione con le conseguenze che puoi immaginare.
Ho abbandonato l'uso di mysqlhotcopy in quanto in passato mi ha dato problemi per via della dipendenza col Perl: per la massima sicurezza meglio mysqldump.
Con questo sistema sono a posto. Se cancello una tabella posso mettere online lo slave oppure fermare e riprendere da un backup la tabella mancante. Oppure copiarla sul master dallo slave avendo controllato opportunamente sui log che non ci siano stati errori tali da disallineare le due tabelle.
I miei backup sono quindi incrementali con i .bin di replicazione (che tengo), parziali con tabelle importanti e totali.
Con i dischi di oggi i tempi di ripristino sono accettabili anche con database da 28 milioni di record come il mio. Ma dipende, ovvio, dalle tue esigenze e dai tuoi tempi massimi di offline.

Gianluca



      Passa a Yahoo! Mail.

La webmail che ti offre GRATIS spazio illimitato, 
antispam e messenger integrato.
http://it.mail.yahoo.com/              


Maggiori informazioni sulla lista Esperti